Gambero Rosso - OSTERIA LA PIEVINA Ristorante Asciano, Siena

Vai ai contenuti

Menu principale:

 



ristoranti
d'Italia

del Gambero Rosso
Gambero Rosso Editore


Una trattoria agghindata da fiori di campo e frasche e illuminata dal sorriso di Miretta. L'atmosfera è di quelle che invitano a socializzare: durante la nostra visita, nel giro di pochi minuti tutti gli avventori in sala avevano fatto conoscenza, e c'è voluto un richiamo all'ordine di Miretta per farsi prestare attenzione e proporre, "coram populo", il suo menù. Così abbiamo scoperto che, oltre ai piatti tipici della zona, le specialità della casa consistono, strano ma vero in una lunga degustazione di pesce: crostini rossi di vongole; crostini di milza, capperi, acciughe e brandy; acciughine sotto limone; insalata di gamberi e calamari; sardine cipolla e rosmarino; sgombro arrosto con sesamo; polpettine di acciughe calde; vongole veraci; lumachine al ragù; cannolicchi; cozze ripiene o al limone. E fin qui gli antipasti, tutti serviti in assaggio. Come intermezzo, una zuppa santa di Pasqua, con spinaci, uovo sodo e fegatini, pane fritto.
Poi; altri assaggi di primi: fagottini di aragosta; pici alle vongole; risotto alla pescatora, risotto al nero; tagliatelle mare e monti; cacciucco. In pochi riescono ad arrivare al secondo, in genere un "alberino" con scampi e gamberoni grigliati, alla base dell'albero, frittura di calamari e paranza.
Vale la pena, comunque, non arrivare esausti al cospetto dei dolci, soprattutto se amate quelli semplici e casalinghi: focaccia (pasta alle mandorle con crema i cioccolato), torta ai pinoli  e con mandorle tostate, dolce avvolto (zuppa inglese), tiramisù senza liquore, profiterole al cioccolato o bianco al mascarpone e panna, torta di frutta. Da bere, vini della zona o vini campani, il fragolino e la grappa di brunello. L'efficienza del servizio è garantita dalle collaboratrici di Miretta che si alternano fra sala e cucina.

 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu